Ultranoia

Mi aveva ingannato e mi ingannerà…

La neve. Mi aveva ingannato e mi ingannerà anche quest’anno. Anno nuovo. 2008.
In questo momento però i fiocchi che stano scendendo sono abbastanza grossi. Peccato sia difficile che attacchi.
La neve.
E’ una cosa strana, mi ha sempre affascinato, e penso un pò come a tutti tranne a chi abita in montagna e non ne può più.
Però in questi giorni faccio fatica a sopportare l’idea, allo stesso tempo, di proseguire con davanti in tre mesi di inverno che mi aspettano. Proprio l’inverno non mi piace. Voglio emigrare.
Oggi fuori dalla finestra ho visto un pettirosso, peccato che fosse magro. Terribilmente magro.
La mia mente e il mio corpo mi stanno dicendo che devo trovare una filosofia alla quale attaccarmi per proseguire in piedi, ritrovare l’orientamento e dare una botta di vita al mio radar. Si sta un pò arruginendo. Però, sono ultra contenta della mia agenda per questi futuri 361 giorni davanti a me: una fantastica moleskine rossa, bella alta. Potrei usarla anche come arma di difesa. Chissà. Oppure come cartina tornasole. Magari potrei iniziare ad allevare pettirossi.