Diario

Baustelle at Rolling Stone

Francesco

Claudio e Rachele

Momento sambodromo in onore a Baudelaire…

Che dire: prima volta al Rolling Stone un po’ deludente. Bello il disco dei Baustelle, molto bello. Certo dal vivo hanno ancora alcune cose da mettere a posto e poi vabbè se magari il fonico avesse alzato proprio in generale i volumi la sottoscritta sarebbe stata proprio più contenta. Detto questo sicuramente un’ottima occasione per ascoltare un live e passare una bella serata.

“sarebbe splendido riuscire a farcela e non pentirsi mai, pensare un altro mondo, durante notti di paura e di dolore, assomigliare a lucertole nel sole”“vede i titoli di coda nella casa e nella libertà”“la logica spietata del profitto chissà cosa ci fa fighi dell’impero culturale occidentale”

Ecco i link a un’intervista colloquiale fatta da Emiliano Colasanti (Stereogram).
Parte 1

Parte 2

E il video di Charlie Fa Surf? Poteva anche essere meno didascalico ma l’artwork mi è piaciuto.

A proposito anche Milano c’era: